/* zup */ /* zup */

Fagiolina del Trasimeno

Aggiungi al carrello:
Fagiolina del Trasimeno
7,00 euro 250g in atm. protettiva
PRESIDIO SLOW FOOD

Storia
Nel primo secolo d. C. venne coltivata prima dagli Etruschi e poi dai Romani. Grazie alla infaticabile attività commerciale della civiltà etrusca, la Fagiolina del Trasimeno (scientificamente detta Vigna Unguiculata), si è diffusa nell’Etruria e quindi anche in tutto il bacino del Lago Trasimeno, trovando nei terreni umidi e nel particolare clima di questo luogo le condizioni ideali per ottenere un prodotto di eccellente qualità.
 
Trattamenti
Non si effettuano trattamenti, il diserbo viene fatto a mano.
 
Raccolta e post raccolta
La fagiolina matura a scalare tra la fine di luglio e l’inizio di ottobre. Si raccolgono i bacelli maturi a mano ogni 3 o 4 giorni. Viene quindi messa a seccare al sole per alcuni giorni e trebbiata; successivamente viene pulita a mano con dei vagli. 
 
Consigli
Conservare in ambiente fresco e asciutto. Non necessita di ammollo.
 
Preparazione
Versare la fagiolina in una pentola con acqua fredda e far cuocere per circa 50 minuti. Aggiungere il sale 10 minuti prima di scolarla. Condire con pepe macinato e olio extravergine di oliva umbro (eccellente con monocultivar Dolce Agogia).