/* zup */ /* zup */

Fagiolina del Trasimeno Biologica

Aggiungi al carrello:
Fagiolina del Trasimeno
7,00 euro 250g in atm. protettiva
PRESIDIO SLOW FOOD

Storia
Nel primo secolo d. C. venne coltivata prima dagli Etruschi e poi dai Romani. Grazie alla infaticabile attività commerciale della civiltà etrusca, la Fagiolina del Trasimeno (scientificamente detta Vigna Unguiculata), si è diffusa nell’Etruria e quindi anche in tutto il bacino del Lago Trasimeno, trovando nei terreni umidi e nel particolare clima di questo luogo le condizioni ideali per ottenere un prodotto di eccellente qualità. Negli ultimi decenn inoltre, la Facoltà di Agraria di Perugia ha svolto un'importante ricerca genetica ed ha favorito la diffusione nel territorio lacustre di questo legume semplice ma ricco di storia.
 
Trattamenti
Non si effettuano trattamenti, il diserbo viene fatto a mano.
 
Raccolta e post raccolta
La fagiolina matura a scalare tra la fine di luglio e l’inizio di ottobre. Si raccolgono i bacelli maturi a mano ogni 3 o 4 giorni. Viene quindi messa a seccare al sole per alcuni giorni e trebbiata; successivamente viene pulita a mano con dei vagli. 
 
Consigli
Conservare in ambiente fresco e asciutto. Non necessita di ammollo.
 
Preparazione
Versare la fagiolina in una pentola con acqua fredda e far cuocere per circa 50 minuti. Aggiungere il sale 10 minuti prima di scolarla. Condire con pepe macinato e olio extravergine di oliva umbro (eccellente con monocultivar Dolce Agogia).